+390744368450

Surroundings

Nei dintorni…
Nei dintorni…

St. Francisco Sanctuary in Piediluco, is one of the fourth places where Saint Francis relics are cherished along with Assisi, Terminillo and San Francisco CA USA.
Sanctuaries of Greccio (where Francis created the first Holy Crib), Fonte Colombo, La Foresta, Poggio Bustone, Posta and Rivodutri;

Terni and its Basilica of St. Valentino (12 Km), where Saint Valentin is cherished.
He was martyrized on the 14th February 273 a.C. for having married a young christian to a pagan legionary;

Marmore Waterfalls, (4 km from the upper Belvedere);

Ferentillo and the Museum of the Mummies (15 km),a dive into the past with a real evidence of the dead from the Ninth Century.
Macabre but interesting guided visit into the cript of a former church where you can see bodies buried before the Napoleonic Ordinance that used to forbid burial into built up areas;

Arrone, La Valnerina, the Rafting and Canoeing Center, the MountainBike Center(10 km);

Abbey of San Pietro in Valle (20 km), beautiful and unavoidable evidence of the Middle Ages and the Spoleto Dukedom;

Rieti (Discover Rieti, tel. +39 0746 296949) and Terminillo Mountain (25+20 km);

Labro and its Castle (6 Km), the Marquises will guide you through an evocative and a typical visit of the castle. You will have at your disposal, swords, paintings, and furthermore documents safeguarded by the Superintendence;

…more or less just in 30 minutes:
Narni, Amelia, Carsulae, Sangemini, Foresta di Dunarobba,Spoleto, Fonti del Clitunno, Scheggino.

in 60 minutes:
Roma, Assisi, Todi, Torgiano, Perugia, Orvieto, Norcia, Cascia.

Viaggi in Italia tra Umbria e Lazio – 2 notti
Viaggi in Italia tra Umbria e Lazio – 2 notti

Viaggi in Italia tra Umbria e Lazio
2 notti

1° giorno: visita della Cascata delle Marmore al belvedere inferiore (puntuali alle ore 16.00), cena e pernottamento.

2° giorno: prima colazione, trasferimento a Rieti oppure a Cascia.
In caso di visita a Rieti: visita dei sotterranei di Via Roma che inglobano i resti del viadotto romano fatto costruire per evitare l’impaludamento della Via Salaria, l’antica via del sale. Questo poderoso manufatto permetteva alla strada consolare di entrare in città, assumendo così un ruolo d’estrema importanza per la Reate romana che necessitava di un diretto collegamento con l’Urbe.
La struttura rintracciabile nei sotterranei di alcune nobili dimore è formata da grandiosi fornici, costruiti con enormi blocchi squadrati di calcare cavernoso, a sostegno del piano stradale.
Proseguimento della visita presso il Museo Archeologico dove potranno essere ammirati reperti dell’antico popolo dei Sabini per meglio conoscerne la vita, la morte, gli dei, gli usi ed i costumi.
Uno splendido esemplare di urna cineraria a capanna dell’età del ferro e lo straordinario corredo di una tomba rinvenuta aPoggio Sommavilla, ci riportano alle tradizioni sepolcrali di questo popolo. Alternativamente visita del Teatro di Rieti con spiegazione dei mirabili affreschi della cupola.
Pranzo in trattoria tipica a Rieti. Visita dei Santuari Francescani di Greccio e La Foresta.
Al termine della visita, ritorno a Piediluco, eventuale giro in barca ecologica, cena e pernottamento.

3° giorno: Prima colazione, visita delle Mummie di Ferentillo (fenomeno di mummificazione avvenuto naturalmente) e dell’Abbazia di San Pietro in Valle. Partenza.

Viaggio in Italia tra Umbria e Lazio – 3 notti
Viaggio in Italia tra Umbria e Lazio – 3 notti

L’ARTE DI RIETI, IL LAGO DI PIEDILUCO, LA CASCATA DELLE MARMORE… ACQUE QUIETE, ACQUE IMPETUOSE (4 GIORNI, 3 NOTTI)

1° giorno: arrivo all’Hotel del Lago di Piediluco, cena e pernottamento

2° giorno: prima colazione, trasferimento a Rieti (25 kms.).
Visita dei sotterranei di Via Roma che inglobano i resti del viadotto romano fatto costruire per evitare l’impaludamento della Via Salaria, l’antica via del sale. Questo poderoso manufatto permetteva alla strada consolare di entrare in città, assumendo così un ruolo d’estrema importanza per la Reate romana che necessitava di un diretto collegamento con l’Urbe. La struttura rintracciabile nei sotterranei di alcune nobili dimore è formata da grandiosi fornici, costruiti con enormi blocchi squadrati di calcare cavernoso, a sostegno del piano stradale. Proseguimento della visita presso il Museo Archeologico dove potranno essere ammirati reperti dell’antico popolo dei Sabini per meglio conoscerne la vita, la morte, gli dei, gli usi ed i costumi. Uno splendido esemplare di urna cineraria a capanna dell’età del ferro e lo straordinario corredo di una tomba rinvenuta a Poggio Sommavilla, ci riportano alle tradizioni sepolcrali di questo popolo.
Pranzo in trattoria tipica a Rieti.
Nel pomeriggio visita del chiostro della Beata Colomba e del “Giudizio Universale” dei fratelli Torresani conservati presso la Caserma Verdirosi. Il grandioso affresco dipinto tra il 1552 ed il 1554 è senza dubbio l’opera più significativa della città di Rieti, secondo nell’Italia centrale, solo alla grande opera di Luca Signorelli nel duomo di Orvieto.
Al termine della visita, ritorno a Piediluco, cena e pernottamento.

3° giorno: Prima colazione, giro del Lago di Piediluco in battello, visita del Santuario di San Francesco in Piediluco, visita della Cascata delle Marmore (kms. 4 al belvedere superiore, 12 kms. al belvedere inferiore; da tenere presente che nei mesi di novembre, dicembre, gennaio, febbraio, l’apertura è limitata al sabato e alla domenica con orario presunto 12.00-13.00 e 15.00-16.00).
Pranzo in hotel visita dei Santuari Francescani di Greccio e La Foresta (15 kms. circa). Al termine della visita, ritorno a Piediluco, cena e pernottamento.

4° giorno: Prima colazione, visita delle Mummie di Ferentillo (fenomeno di mummificazione avvenuto naturalmente) e dell’Abbazia di San Pietro in Valle. Partenza.

Viaggio a Piediluco e Cascata delle Marmore – 4 notti
Viaggio a Piediluco e Cascata delle Marmore – 4 notti

Programma indicativo 4 notti

1° giorno: venerdì.
Nel pomeriggio, arrivo in hotel, ore 19.30, cena in Hotel, ore 20.30. Pernottamento.

2° giorno: sabato.
Prima colazione, giro in battello del lago di Piediluco con ascolto dell’eco endecasillabo, visita libera del borgo e del Santuario francescano di Piediluco; pranzo in Terrazza Belvedere dell’Hotel del Lago Piediluco; a seguire, escursione alla Cascata delle Marmore dal Belvedere superiore all’inferiore o viceversa (ingresso Euro 7.00 per persona da pagare in loco; scarpe comode e protezione anti-pioggia per l’escursione completa); visita eventuale del centro di Terni (museo Caos o Museo delle Armi, ad esempio), passaggio ulteriore al belvedere inferiore della Cascata per visione notturna (è valido lo stesso biglietto) ore 21.00, cena in Hotel con trattenimento musicale; pernottamento.

3° giorno: domenica.
Prima colazione, visita del Santuario francescano di Greccio, ore 13.00, pranzo in Hotel o in Trattoria tipica, visita guidata di Rieti o visita di Terni, del centro storico, del Duomo e della Basilica di San Valentino dove sono conservate le spoglie del Santo. Ore 20.00, cena in hotel, pernottamento.

4° giorno: lunedì.
Prima colazione, visita facoltativa guidata del castello di Labro e/o del Museo delle mummie di Ferentillo (entrate di gruppo da 10 persone); pranzo in hotel, a seguire visita di Narni, Cena in hotel e pernottamento.

5° giorno: martedì.
Prima colazione, check-out entro le ore 10.00, visita della foresta fossile di Dunarobba e visita di Carsulae (resti dell’antica città romana). Ri-partenza.

Le visite guidate vanno prenotate prima dell’arrivo. Il programma intero può essere suscettibile di variazioni.
(4 pernottamenti e prima colazione, 2 pranzi e 4 cene bevande incluse

Condizioni: il programma può essere ridotto o aumentato di una notte.

Arte, natura e gastronomia nel Cuore Verde d’Italia – 7 notti
Arte, natura e gastronomia nel Cuore Verde d’Italia – 7 notti

1° giorno: arrivo all’Hotel del Lago di Piediluco, cena e pernottamento.

2° giorno: prima colazione, trasferimento a Rieti (25 kms.).
Pranzo in trattoria tipica a Rieti. Durante i trasferimenti: visita opzionale dei Santuari Francescani di Greccio, Fonte Colombo, La Foresta, Poggio Bustone, altresì paese natìo di Lucio Battisti. Visita di Labro, ritorno a Piediluco, cena e pernottamento.

3° giorno: prima colazione, vestirsi di abiti comodi con scarpe da ginnastica. Giro del Lago di Piediluco in battello, visita del Santuario di San Francesco in Piediluco, mini trekking opzionale verso la Rocca Albornoziana di Piediluco e ritorno all’albergo a piedi o con battello. Pranzo in Hotel; nel pomeriggio visita della Cascata delle Marmore con eventuale ulteriore mini-trekking per i sentieri che attraversano anche il corso d’acqua ed il tunnel dell’amore; visita della città di Terni e della Basilica di San Valentino dove ne sono conservate le spoglie. Badare bene: San Valentino festeggiato universalmente è proprio qui da noi!!! Ritorno a Piediluco, cena e pernottamento.

4° giorno: dopo la prima colazione, visita del Museo delle Mummie di Ferentillo (ove una guida spiegherà a gruppi di circa 15/20 persone come si sono conservati naturalmente quei corpi dell’ottocento, chi erano quelle persone e come lasciarono la vita terrena, per esempio chi fu assassinato e chi fu condannato a morte proprio per quell’assassinio). Sangue freddo!!! (La visita è sconsigliata ai bambini poiché alla macabra vista di una ventina di corpi si aggiunge quella di decine e decine di teschi ammucchiati e malamente conservati). Visita di frantoio e degustazione. Nei pressi sono suggerite le visite dell’Abbazia di San Pietro in Valle e del piccolo museo etnografico di Casarivoso. Pranzo in Valnerina. Nel pomeriggio visita di Norcia (nota per i prodotti alimentari comunemente definiti “Norcineria”, a disposizione per la degustazione e l’acquisto in speciali punti vendita. Norcia, cinta da antiche mura nel mezzo di alture Appenniniche è nota anche per San Benedetto, Patrono d’Europa). In programma, se possibile, è anche la visita del Santuario di Santa Rita da Cascia. Alternativamente, al quarto giorno, soprattutto in presenza di bambini, suggeriamo di trascorrere la giornata al parco avventura “Activo Park” di Scheggino, uno dei più grandi parchi giochi outdoor d’Italia, ubicato a soli 35 chilometri dall’Hotel del Lago Piediluco. Da prevedere un pranzo veloce presso il parco stesso con rientro in serata. Divertimento assicurato per grandi e piccini!
Ritorno a Piediluco, cena e pernottamento.

5° giorno: prima colazione, partenza per Todi (eventuale visita in itinere di Carsulae e Foresta di Dunarobba). Pranzo. Proseguimento per Orvieto (oppure per Torgiano con visita del Museo del Vino). Ritorno a Piediluco (via Orte con eventuale visita di Narni, anche sotterranea e della Rocca Albornoziana), cena e pernottamento.

6° giorno: prima colazione, partenza per Assisi e visita, nell’ordine, Basiliche Superiore ed Inferiore di San Francesco, Chiesa di Santa Maria sopra Minerva, Basilica di Santa Chiara, Cattedrale di San Rufino, Chiesa Nuova. Pranzo ad Assisi, poi visita della Basilica di Santa Maria degli Angeli con la Porziuncola e, nel pomeriggio, visita di Perugia. Ritorno a Piediluco, cena e pernottamento.

7° giorno: partenza per Spoleto, visita della città, pranzo, visita innanzitutto di Rocca Albornoziana (da prenotare), Ponte delle Torri, Duomo, Casa Romana, Teatro Romano e museo archeologico. Visita di cantina dove si produce il famoso vino Sagrantino di Montefalco e/o visita di altro Frantoio d’olio d’oliva con piccolo museo. Ritorno a Piediluco. Cocktail sul Terrazzo Belvedere offerto dall’albergo con sfiziosità alimentari locali, cena con menu tipico e pernottamento. All’indomani, prima colazione e partenza.

Pacchetto Mezza pensione in hotel (7 notti, 7 prime colazioni, 7 cene bevande incluse)
Il programma è indicativo e prevede, eventualmente, ulteriori costi per ciascuna escursione; ad esempio:

  • Pranzi in trattorie e ristoranti bevande incluse €. 23.00 p.p.
  • Ingresso sotterranei + museo archeologico – Rieti €. 5,00 p.p.
  • Gita in barca a Piediluco €. 5,00 p.p.
  • Ingressi ai musei di Spoleto €. 3,00 p.p. circa cadauno
  • Ingresso alla Rocca di Spoleto €. 5.00 p.p.
  • Ingresso al percorso Cascata delle Marmore €. 9,00 p.p. (se acquistato in Hotel, Euro 5.00)
  • Ingresso al Castello di Labro €. 5,00 p.p.
  • Guida Abbazia San Pietro in Valle ad offerta €. 2,00 p.p. circa
  • Ingresso Museo delle Mummie €. 4.00 p.p
  • Guida turistica mezza giornata €. 110,00, Guida turistica intera giornata €. 170,00, prestazioni esenti IVA art. 10 DPR 633/72 punto 22.

All’interno delle Basiliche di San Francesco, ad Assisi, nessuna guida è autorizzata all’infuori dei Frati Francescani.

L’Arte e il Misticismo delle Province di Terni, Rieti e Perugia – 9 notti
L’Arte e il Misticismo delle Province di Terni, Rieti e Perugia – 9 notti

…IL LAGO DI PIEDILUCO, LA CASCATA DELLE MARMORE… ACQUE QUIETE, ACQUE IMPETUOSE (10 GIORNI, 9 NOTTI)

Soggiorno all’Hotel Del Lago di Piediluco, fresca oasi di tranquillità e relax, ubicata in posizione panoramica a circa 400 metri di altitudine nell’Umbria meridionale, a quattro chilometri dalla cascata delle Marmore.

DURANTE IL SOGGIORNO:
– visite più o meno approfondite delle città di Spoleto, Orvieto, Assisi, Cascia, Norcia e Rieti; visite del comprensorio del Lago di Piediluco e della città di Terni.

ESEMPIO DI VISITA APPROFONDITA:
– trasferimento a Rieti (25 kms.).
Visita dei sotterranei di Via Roma che inglobano i resti del viadotto romano fatto costruire per evitare l’impaludamento della Via Salaria, l’antica via del sale. Questo poderoso manufatto permetteva alla strada consolare di entrare in città, assumendo così un ruolo d’estrema importanza per la Reate romana che necessitava di un diretto collegamento con l’Urbe. La struttura rintracciabile nei sotterranei di alcune nobili dimore è formata da grandiosi fornici, costruiti con enormi blocchi squadrati di calcare cavernoso, a sostegno del piano stradale. Proseguimento della visita presso il Museo Archeologico dove potranno essere ammirati reperti dell’antico popolo dei Sabini per meglio conoscerne la vita, la morte, gli dei, gli usi ed i costumi. Uno splendido esemplare di urna cineraria a capanna dell’età del ferro e lo straordinario corredo di una tomba rinvenuta a Poggio Sommavilla, ci riportano alle tradizioni sepolcrali di questo popolo.
Pranzo in trattoria tipica a Rieti.
Nel pomeriggio visita del chiostro della Beata Colomba e del “Giudizio Universale” dei fratelli Torresani conservati presso la Caserma Verdirosi. Il grandioso affresco dipinto tra il 1552 ed il 1554 è senza dubbio l’opera più significativa della città di Rieti, secondo nell’Italia centrale, solo alla grande opera di Luca Signorelli nel duomo di Orvieto.
Al termine della visita, ritorno a Piediluco, cena e pernottamento.
ESEMPIO DI ATTIVITA’ PRESSO IL LAGO DI PIEDILUCO E ALCUNI DINTORNI:

  • Giro del Lago di Piediluco in battello ecologico, visita del Santuario di San Francesco in Piediluco, visita della Cascata delle Marmore (kms. 4 al belvedere superiore, 12 kms. al belvedere inferiore; da tenere presente che nei mesi di novembre, dicembre, gennaio, febbraio, l’apertura è limitata al sabato e alla domenica con orario presunto 12.00-13.00 e 15.00-16.00).
  • Visita dei Santuari Francescani di Greccio e La Foresta (15 kms. circa), delle Mummie di Ferentillo (fenomeno di mummificazione avvenuto naturalmente) e dell’Abbazia di San Pietro in Valle. Visita di Labro e del relativo castello. Visita eventuale al monte Terminillo, a quota 2.000 metri circa, previa autorizzazione medica, in caso di età avanzata e/o cardiopatia.
  • Giornata al parco giochi all’aria aperta “Activo Park”!
Tour della Valnerina in 7 giorni
Tour della Valnerina in 7 giorni

L’Umbria si presenta d’estate come una meta ideale per tutti i bikers (nella fattispecie parliamo di quelli in bicicletta), che qui trovano un’infinità di percorsi adatti ad ogni livello. Questo regno si chiama Valnerina e consiste in più di 20 itinerari per un totale di 350 Km di sentieri per le ruote grasse, con lunghezza variabile dai 15 ai 65 Km, con vari gradi di difficoltà. Questi percorsi sono disegnati all’interno del Parco Fluviale del Nera e nel Parco dei Monti Sibillini, ambienti ancora incontaminati, che offrono interessanti spunti di carattere naturalistico e storico-culturale. In alcuni casi portano alla scoperta di Borghi Medioevali e antichi insediamenti eremitici, presenti in gran numero su questo territorio dove un tempo correva il confine tra lo Stato Pontificio e le Marche. Sentieri, strade forestali o semplici mulattiere vi condurranno attraverso boschi e fantastici paesaggi di montagna con la sicurezza di non perdersi mai, guidati da un Maestro Federale o un Istruttore SIMB.


Programma tipo per la tua settimana in Umbria (in bicicletta):

Primo giorno: Mountain Bike 1/2 giornata, mattina, Tour Della Cascata delle Marmore, 25 Km su dolci colline con 150 Mt. di dislivello, Pic Nic vicino al Fiume, pomeriggio liberi.

Secondo Giorno: escursione di 1 giornata, mattina Tour di Tripozzo 20 Km con 500 Mt di dislivello seguiti da una veloce discesa su carrareccia, pomeriggio I Colli della Valnerina, 22 Km con 700 Mt di dislivello con 3 Km di Single Track sotto bosco
Terzo Giorno: In mattinata Il giro di Umbriano (il paese fantasma) 26 Km con 600 Mt di dislivello seguiti da un’impegnativa discesa tecnica di 4 Km. Pomeriggio Rafting soft 4,5 km di Fiume Nera da Ferentillo ad Arrone o Rafting classico sotto le Cascate delle Marmore.

Quarto giorno: Mountain Bike intera giornata, Tour della Vecchia Ferrovia Spoleto Norcia, 56 Km totali, mattina Tratto valle, pomeriggio tratto monte.

Quinto giorno: Mountain Bike 1/2 giornata intorno al lago di Piediluco con gita in battello ecologico, mattina o pomeriggio, Tour del Lago di Piediluco, 20 Km con 250 Mt di dislivello

Sesto Giorno: Mountain Bike intera giornata sui Monti Sibillini, mattinaPoggio di Croce 20 Km con 600 Mt di dislivello seguiti da una fantastica discesa in Val Canetra, pomeriggio Tour della Valle San Lorenzo 25 Km con 400 Mt di dislivello seguiti da una divertente discesa fino al Pian Perduto, con tre freschissimi fontanili

Marmore Waterfall
Marmore Waterfall

The Marmore waterfall has been described throughout the centuries for its breathtaking beauty, it’s a huge water pillar with three leaps. The water wraps up the surrounding nature in a white cloud of foam, 165 meters high. The extraordinary view is the product of over two thousand years of human work; men have actually tried to divert the waters of the river Velino since the Roman age, in oder to let them flow into the river Nera.